Articoli marcati con tag ‘san salvatore telesino’

 

Domenica 26 aprile l’Abbazia del S. Salvatore e il Telesia Antiquarium ospiteranno le “Invasioni digitali”, l’evento di co-creazione di cultura dal basso, cui sono invitati a partecipare gli utenti di social network e blog.

Le Invasioni Digitali si svolgeranno quest’anno tra il 24 aprile e il 3 maggio in oltre 400 città italiane ed europee ed eccezionalmente quindi avrete la possibilità di partecipare per ben due volte a quelle organizzate dalla Pro Loco San Salvatore Telesino al Telesia Antiquarium|Abbazia del S. Salvatore! Le nostre guide vi porteranno alla scoperta di questo magnifico luogo!

“Invasore” può essere chiunque, “armato” di smartphone, tablet, macchina fotografica o videocamere, abbia voglia di mettere on-line i suoi scatti e condividerli sul proprio profilo Facebook, Twitter, Instagram o Pinterest usando gli hashtag#invasionidigitali, #digitalinvasions, #invasionesst, #telesiaantiquarium, #prolocosst, #liberiamolacultura, per raccontare la giornata in tempo reale ed essere protagonisti attivo di un modo innovativo per far conoscere le bellezze dell’Italia e i suoi luoghi meno noti all’insegna della condivisione.

Vi aspettiamo al primo appuntamento con le Invasioni Digitali – Cordenons CreAttiva!

 

Info

> 0824948144

> info@prolocosansalvatoretelesino.it

https://www.facebook.com/events/100824986916811 

http://www.invasionidigitali.it/it/invasionedigitale/abbazia-del-ssalvatoresan-salvatore-telesino#.VTOP9tLtmko

Siamo felicissimi di annunciarvi che quest’anno Riverberi Festival farà tappa a San Salvatore Telesino con un concerto straordinario il 1 agosto nella splendida cornice dell’Abbazia del Santo Salvatore.

Il Direttivo ringrazia il Comune di San Salvatore Telesino che patrocinerà l’evento e la preziosa collaborazione del Direttore artistico del Festival Luca Aquino. 

Comunicato stampa

Anche la città di San Salvatore Telesino aderisce ufficialmente all’edizione 2015 di “Riverberi”, il jazz festival di Benevento e provincia. L’evento si svolgerà il 1° agosto nella splendida cornice dell’Abbazia di San Salvatore, la location che più iconizza le radici culturali della zona, in totale sinergia istituzionale con la Pro Loco ed il Comune della cittadina della Valle Telesina. La tappa si aggiunge a quelle già fissate di Sant’Angelo a Cupolo (31 luglio a Pastene), Pieterelcina (il 5 agosto all’interno della rassegna “Jazz sotto le Stelle”) e Torrecuso (concerto ai primi di settembre più una sezione RvBimbi che tra agosto e settembre organizzerà seminari, workshop e gemellaggi con scuole di musica del nord-Europa). “Per noi è un onore collaborare con Luca Aquino – ha spiegato il presidente della Pro Loco di San Salvatore Telesino Lina Laudando – e allo stesso tempo, portare una tappa del festival all’interno della nostra comunità, rappresenta motivo d’orgoglio. Consideriamo infatti Riverberi un’eccellente veicolo di promozione territoriale, attraverso la musica di qualità, le sonorità e le ambientazioni che riesce ad esprimere con gli artisti che vi partecipano”. “Ai quattro paesi che hanno già scelto di unirsi al nostro progetto – precisa il direttore artistico Luca Aquino – e che ringrazio per la grande sensibilità mostrata verso Riverberi e la musica che proponiamo – presto se ne aggiungeranno degli altri a testimonianza dei margini di crescita della manifestazione che sono ancora molto ampi. Non mancheranno i tradizionali appuntamenti nei luoghi più magici di Benevento città che saranno concentrati a partire dal 14 luglio per arrivare fino al 18. Sveleremo prossimamente i nomi dei protagonisti, per adesso posso dirvi che a San Salvatore si esibirà una fenomenale violoncellista”. Intanto la Banda del Bukò, che già dallo scorso anno è la street-band ufficiale di Riverberi, sta registrando il suo primo disco, che sarà co-prodotto da Riverberi e dalla sezione di Benevento della Croce Rossa Italiana.

 

Info:

www.prolocosansalvatoretelesino.it

www.riverberi.eu

L’ex Sindaco di Guardia Sanframondi, Amedeo Ceniccola, in una lettera pubblicata dal Sannio e su alcuni siti web di informazione locale (http://www.fremondoweb.com/articoli-per-categoria/interventi/guardia-sanframondi-amedeo-ceniccola-scrive-a-caldoro-telese-citta-darte-e-guardia-sanframondi/), scrive al Presidente della Regione per sottolineare come Guardia non abbia meno titoli di Telese per essere inserita tra le città d’arte.

Non può che suscitare piacere se più di una realtà comunale del nostro territorio venga considerata e riconosciuta di particolare interesse culturale e turistico. È però necessario correggere, si spera definitivamente, alcune errate affermazioni purtroppo frequenti quando si parla dei Comuni della Valle Telesina.

Gli “scavi archeologici sulle rovine di Telesia ove si conservano le mura urbiche in opus reticolatum, (i) resti di edifici termali, di strade lastricate e di un anfiteatro” sottolineati da Ceniccola nella propria lettera, si trovano completamente nel territorio del Comune di San Salvatore Telesino.

Anche il Parco del Grassano si trova a San Salvatore. Del resto le terme stesse, da cui la città di Telese trae il nome, sono per un terzo del Comune di San Salvatore Telesino.

I sansalvatoresi continueranno, quindi, ad accogliere con la consueta cortesia i turisti che vorranno visitare gli scavi di Telesia (parte dei reperti sono raccolti in un museo dedicato), il Parco del Grassano e le Terme.

Tutte le informazioni sono reperibili sul sito www.prolocosansalvatoretelesino.it e sulle pagine Facebook e Twitter.

 

Lina Laudando

Presidente della Pro Loco di San Salvatore Telesino