Articoli marcati con tag ‘parco del grassano’

 

Volete mettere alla prova il vostro fiuto di investigatore??

Partecipate alla cena con delitto, un mix tra spettacolo teatrale e gioco di ruolo, dove il pubblico, tra una portata e l’altra, condurrà interrogatori ed analizzerà gli indizi alla ricerca di un colpevole!

Fatevi avvolgere dall’atmosfera dei jazz club degli anni ’20 e come i grandi Sherlock Holmes, Hercule Poirot e Maigret preparatevi a risolvere il giallo e ad assicurare alla giustizia un perfido assassino!

Vi aspettiamo venerdì 13 febbraio alle ore 21.00 presso il Ristorante Parco del Grassano di San Salvatore Telesino (BN).

Non osservare la scena del crimine…entra a farne parte!

 

> “La cena in rosso – Il teatro che uccide”, regia di Livia Bertè

> Menù della serata

Antipasto: tegame trippa e patate, pane cotto con fagioli e broccoli, polenta e salsiccia, sformato di melanzane, frittata con porri, broccoli con acciughe e capperi, zucchine alla scapece

Primo piatto: sformato di pasta con funghi e scamorza

Secondo piatto: cosciotto con patate al forno

Frutta, dolce, acqua e vino.

> Gradito abito o accessorio a tema

> Costo spettacolo + cena: 25€ a persona

> Prenotazione obbligatoria

 

info@prolocosansalvatoretelesino.it – 0824 948144

facebook e twitter

 

L’ex Sindaco di Guardia Sanframondi, Amedeo Ceniccola, in una lettera pubblicata dal Sannio e su alcuni siti web di informazione locale (http://www.fremondoweb.com/articoli-per-categoria/interventi/guardia-sanframondi-amedeo-ceniccola-scrive-a-caldoro-telese-citta-darte-e-guardia-sanframondi/), scrive al Presidente della Regione per sottolineare come Guardia non abbia meno titoli di Telese per essere inserita tra le città d’arte.

Non può che suscitare piacere se più di una realtà comunale del nostro territorio venga considerata e riconosciuta di particolare interesse culturale e turistico. È però necessario correggere, si spera definitivamente, alcune errate affermazioni purtroppo frequenti quando si parla dei Comuni della Valle Telesina.

Gli “scavi archeologici sulle rovine di Telesia ove si conservano le mura urbiche in opus reticolatum, (i) resti di edifici termali, di strade lastricate e di un anfiteatro” sottolineati da Ceniccola nella propria lettera, si trovano completamente nel territorio del Comune di San Salvatore Telesino.

Anche il Parco del Grassano si trova a San Salvatore. Del resto le terme stesse, da cui la città di Telese trae il nome, sono per un terzo del Comune di San Salvatore Telesino.

I sansalvatoresi continueranno, quindi, ad accogliere con la consueta cortesia i turisti che vorranno visitare gli scavi di Telesia (parte dei reperti sono raccolti in un museo dedicato), il Parco del Grassano e le Terme.

Tutte le informazioni sono reperibili sul sito www.prolocosansalvatoretelesino.it e sulle pagine Facebook e Twitter.

 

Lina Laudando

Presidente della Pro Loco di San Salvatore Telesino